CROMOPUNTURA : GUARIRE CON I COLORI 

La vita sul nostro pianeta è presente grazie alla luce. 

L’organismo vivente cresce e si sviluppa in presenza di luce . 
Il dott A. Popp, biofisico tedesco , negli anni ‘ 70 confermò l’ipotesi postulata nel 1922 dal biologo russo Alexander Gurwitsch che le cellule emanano delle onde di origine sconosciuta di tipo informazionale . Popp scoprì che le nostre cellule emettono delle onde elettromagnetiche di bassissima intensità, la cui frequenza appartiene a quella della luce, e quindi dello spettro dei colori (la luce bianca è costituita da 7 tipi di onde elettromagnetiche di frequenza diversa che l’occhio percepisce come colori). Queste onde luminose, che Popp defini BIOFOTONI (quanti energetici) , permettono alle cellule di comunicare tra loro anche a lunga distanza e si propagano alla velocità della luce . Ogni cellula emette segnali specifici, con caratteristiche proprie e di quelle del tessuto di cui fa parte. Secondo Albert Popp, quindi, i biofotoni regolano la crescita e la rigenerazione delle cellule e controllano tutti i processi biochimici. Il DNA presente nel nucleo cellulare è fondamentale per la trasmissione e la ricezione di queste onde, comportandosi come un’antenna elettromagnetica. 
I biofotoni hanno intensità bassissima, ma l’irradiazione non è caotica, avviene in modo ordinato, con vibrazioni stabili simili a quelli di un laser. In fisica questo ordine di emissione viene detto COERENZA. Le cellule di uno stesso organo emettono quindi biofotoni in modo coerente. Quando una cellula /organo si ammala, perde questa coerenza , impedendo uno scambio corretto delle informazioni.
Quindi la CROMOPUNTURA utilizzando in modo specifico il colore, determina una restituzione della COERENZA nell’emissione dei biofotoni aiutando nel processo della guarigione.

Padre della cromopuntura è il dott. P.Mandel - Naturopa Tedesco- che ha unito i concetti dell’agopuntura con la cromoterapia. 
In cromopuntura, dopo un’anamnesi approfondita, si applicano dei fasci colorati monocromatici su punti specifici oppure su altri punti extra scoperti dallo stesso Mandel.
La cromopuntura è l’aspetto terapeutico della Medicina Esogetica. Questa medicina vuole riunire i concetti della Medicina Antica , orientale e occidentale, con le nuove scoperte scientifiche. 
La malattia, secondo la ME si base su quattro pilastri:

1) Il MODELLO DI BASE che rappresenta la modalità con cui una malattia/sintomo si presenta. Si hanno tre modelli di base : 
ENDOCRINO, TOSSICO DEGENERATIVO . 
2) Il VASO PATOLOGICO : I vasi patologici sono 12 . Sono collegati ai 4 elementi di natura (fuoco,terra, aria acqua) e ciascun elemento è suddiviso in tre aspetti attivo, neutrale e passivo 
(4x3 =12). I vasi patologici corrispondo alla malattia fisica, all’aspetto psicologico e alla tipologia del dolore.
3) I FOCUS : la malattie, spesso è dovuta alla presenza di foci di disturbo che, nell’80% dei casi si trovano a livello del massiccio facciale. Nella rimanente percentuale a livello addominale e toracico.
4) I CONFLITTI : alla base di ogni patologia è presente un conflitto. I conflitti generano delle risposte biologiche specifiche che si esprimono attraverso il sintomo. Capire il conflitto permette di intervenire sulla malattia

Dott.ssa Cinzia Maria Zurra - Medico Chirurgo 

Viale Rimembranze 5 20844 Triuggio (MB)

Iscrizione Ordine dei Medici e Chirurghi Monza e Brianza  n. 1733

PIVA 00675390967

created with Wix.com